martedì , 25 settembre 2018
NEWS

Trofei Malossi – Report e risultati gare -17/04/16

str_ris_malossi_170416

Al sole di Varano brillano le stelle dei Trofei Malossi

Tanti i motivi di interesse per la “prima” Nazionale: dal nuovo Trofeo Nazionale Scooter Velocità alla TMax Cup al combattutissimo SuperScooter 4Stroke ed all’affollata Yamaha R125 Cup. Spettacolo anche nella ScooterMatic e nel Trofeo Replica.

Spettacolo in pista per la prima prova Nazionale e del Girone Nord dei Trofei Malossi, giunti alla 29esima edizione che hanno aperto le sfide sull’Autodromo di Varano de Melegari. Un buon numero di piloti, arrivati tutti carichi e motivati, hanno garantito una giornata di gare estremamente combattute ed incerte fino alla bandiera a scacchi.
Apertura la domenica mattina con la ScooterMatic del Girone Nord in cui il campione Sergio Boccardo provava ad imporre la sua supremazia. Alla fine di due gare tiratissime il torinese riusciva a portare a casa il punteggio pieno ma sudando le proverbiali sette camice contro Christian Galbiati, Nikolas Marchi, Claudio Chesi e Luca Bernardelli. Alle sue spalle sono poi giunti il regolarissimo Bernardelli (all’esordio con il Team Martelli) e Nikolas Marchi, mentre più sfortunati sono stati Galbiati e Chesi scivolati in gara 2.
La TMax Cup vedeva i riflettori accesi sul campione Open Gianluca Rapicavoli e sui suoi sfidanti, mentre nella Stock c’era il rientro di Fusto, wildcard, a sfidare il compagno di squadra e campione in carica Angelo D’Elia. A fine giornata Rapicavoli si confermava leader della classe Open portando a termine due gare perfette mentre alle sue spalle si scatenava la bagarre: al termine la classifica ha premiato il secondo posto del vice campione Open Dario Barzaghi ed il terzo posto dell’ex iridato scooter Alberto Consoli, all’esordio con il bicilindrico Yamaha. Nella Stock Cesare Fusto ha fatto il vuoto con due vittorie nette su Angelo D’Elia e Alessandro Pischedda.
La ScooterMatic e SuperScooter Replica è stata particolarmente combattuta: con gli Zip si è imposto Carmine Napodano che vince tutte e due le gare rifacendosi della sfortuna dello scorso anno. Alle sue spalle chiude Prisco Santoriello che riesce a tenere dietro Gubiani e Brandovardi. Bello lo spettacolo anche nei SuperScooter che hanno dato filo da torcere fin sotto la bandiera a scacchi con Di Bona che vince gara 1 e il campione Simonetti che vince gara 2 e classifica generale mentre sale a podio per la prima volta il brasiliano di firenze Caio Souza.
Spettacolo nel nuovo Trofeo Nazionale Scooter Velocità, da quest’anno passato alla cilindrata di 100 cc. Nelle prove viene fuori l’inossidabile Mauro Montagna davanti al rientrante Davide Zenari, ma in gara cambia la musica. Round 1 Montagna prova la fuga, ma viene fuori Francesco Reale che recupera e va a vincere di forza davanti al pesarese con Mendogho che chiude terzo su Boccardo e Ferraguti. Sfortunati Zenari, che parte dai box per un problema tecnico ed è autore del giro veloce, e Melone che accusa problemi di trasmissione. In gara 2 Zenari va in testa ma scivola dopo un giro e Montagna prova di nuovo la fuga ma Reale gli è subito addosso. I due allungano mentre dietro c’è bagarre fra Boccardo Ferraguti e Mendogho. Melone accusa ancora problemi mentre Zenari non riesce a recuperare l’errore del primo giro. Alla fine Reale si mette in testa e vi nce chiudendo i varchi a Montagna, mentre Boccardo vince la volata per il terzo posto beffando Mendogho.
La Yamaha R125 Cup ha riempito paddock e griglia di partenza con 27 piloti schierati: alla fine di gara 1 c’è la vittoria di Danilo Gueli su Daniel Russo e Giovanni Grianti, mentre fra i Rookie emerge Yuri Pizzedaz davanti a Mascellino e Bernieri. Ancora Gueli si impone in gara 2 precedendo Maicol Spaggiari e Giovanni Grianti. Fra i Rookie gara 2 va ad Alessandrro Arcangeli su Diego Mascellino e Yuri Pizzedaz.
Chiude la giornata di gara la SuperScooter 4Stroke con Andrea Minischetti incontrastato dominatore del weekend: per il torinese pole, due vittorie e giro veloce, mentre alle sue spalle si mischiavano le carte ad ogni curva. Con 5 piloti arrivati in pochissimi decimi. Round 1 ha visto Max Mendogho chiudere secondo su Gabriele Laudato, Dennis De Lijster, Barzaghi, Marano e Brandovardi. In gara 2 gli inseguitori di Minischetti sono stati capaci di stravolgere le posizioni ad ogni curva e dal “mazzo di carte” Mendogho ha pescato il secondo podio davanti a Barzaghi, Marano, De Lijster e Laudato.

Risultati gare del 17/04/2016

zip_web   Yamaha R125 Cup

zip_web   Scooter Matic Extreme

zip_web   T-Max Cup

zip_web   Scooter Matic + Scooter Replica

zip_web   TNSV

zip_web   Super Scooter 4Stroke

 
 
ACIACI-CSAIFIAFimRegione Emilia RomagnaMotor ValleyComune di VaranoProvincia di Parma