giovedì , 20 giugno 2019
NEWS

N°6 Apr 2015 – Report Qualifiche, Varano de’ Melegari, Meeting Moto d’Epoca

Si è conclusa la prima delle due giornate del Meeting Moto d’Epoca all’Autodromo Riccardo Paletti di Varano de’ Melegari. Nella giornata di sabato 11 aprile si sono svolte la maggior parte delle prove di qualificazione, con tutte le moto partecipanti intente ad ottenere prestazioni meritevoli per un buon piazzamento nella griglia di partenza nelle gare.

Nel gruppo 4A la pole position è stata ottenuta dalla Yamaha di Michelini che nel secondo turno con 1’27″913 migliora il prorio tempo di quasi un secondo. Segue a 2.86 decimi l’Aprilia di Agnorelli e chiude la prima fila la Ducati di Pasquinucci.

Nella Vintage Guzzi buona prestazione delle Le Mans: miglior tempo di Sasselli che nel secondo turno passa sotto la bandiera a scacchi con il crono 1’20″829 precedendo Ferrari per 2″375. A seguire la Derivata 850 T3 di Calveri, che si aggiudicherà un posto in prima fila.

Tempi ravvicinati quelli che vanno a formare la griglia di partenza della Gentleman Cup: si aggiudica la pole la Ghezzi&Brian di Giordani con un tempo di 1’18″236 e inseguono le Ducati di Bardelli e Tedioli, distanti 0”316 e 0”520 rispettivamente.

Nel gruppo 4B primo tempo di Bertoli su Suzuki, che con 1’22″132 precede di 0″717 la Yamaha di Ferri; seguono tutte le altre moto capitanate dalla Ducati di Pasquinucci, distante 3″771 dalla vetta.

Segue il gruppo 5 S guidato dal tempo della Yamaha di Caprara, che con un 1’13″410 fatto registrare nel secondo turno, precede il duo ravvicinato composto dalla Yamaha di Lenoci, distaccado di 1″201 e la Ducati di Toschi, a soli 8 millesimi dal secondo tempo.

Basta un turno invece a Danelli per stabilire il miglior tempo a bordo della sua Bimota, nella categoria Vintage Open. Con 1’19″992 stacca la Guzzi LeMans di Sasselli di 8.2 decimi di secondo; completerà la prima fila nella gara la Ducati di Cantergiani.

Nella Old Open Cup la spunta Vocaturi a bordo della sua Honda, che fa registrare un tempo di 1’12″944. Seguono tutte le altre moto capitanate dal duo Barilati-Verri, a bordo rispettivamente di una Moretti e di una Honda.

Nel gruppo 5 T si aggiudica la pole la Honda di Leardini con un 1’19″253 fatto registrare nel secondo turno seguito dalla Ducati di Marconi, il quale nel secondo turno riesce a migliorare il tempo stabilito nel primo da Saitta, che conclude con il terzo tempo complessivo.

Nel Gruppo 5 R conquista la pole position la Yamaha di Anichini che nel secondo turno fa registrare un 1’15″403, migliorando il miglior tempo del primo turno appartenente alla Honda di Bisacchi che, non riuscendo a migliorarsi, termina quindi complessivamente secondo. Chiude la prima fila la Yamaha di Peruzzi, a 3″325 dal primo tempo.

Per conoscere la griglia di partenza dell’Italian Cup si dovrà attendere domenica mattina, quando ci sarà il secondo turno di qualificazioni. Conduce nel frattempo i tempi del primo turno la Yamaha di Tamburini con 1’14″650.

 
 
ACIACI-CSAIFIAFimRegione Emilia RomagnaMotor ValleyComune di VaranoProvincia di Parma